5LB: I SINTOMI DI FASE ATTIVA. Li conosci? (Prima parte)

By | 20/09/2016

5LB: I SINTOMI DI FASE ATTIVA.
LI CONOSCI? (Prima parte)

Hai mai pensato che puoi riconoscere i tuoi sintomi già in fase attiva?
“Sintomi in fase attiva…? Ma…Simona è fuori!!!”
No, al contrario. Ti posso assicurare che sono molto ma molto dentro!

Dentro il mio corpo, in ascolto dei messaggi che mi invia.
Dentro al mio mondo percettivo, per cogliere proiezioni e comandi.
Dentro alla vita, in riposta ai suoi continui cambiamenti.

dita


SINTOMO VUOL DIRE PCL!
Hai studiato che i sintomi si presentano in fase riparativa – Pcl- ma è ora di fare chiarezza.

  • I sintomi della fase riparativa sono evidenti, fastidiosi ed eclatanti.
    Averne nozione è indispensabile per individuare i sentiti e differenziare i tessuti che sono stati attivati.
    Riconoscerli permette di contenere la paura e sapere cosa fare.

Ma questa è solo una parte, indispensabile, ma non unica né sufficiente per contenere la fase di attivazione.

  • Se vuoi uscire dal loop che ti riporta costantemente a produrre quel tipo di sintomo, recidive e binari non puoi accontentarti di riconoscere un sintomo quando il tessuto sta già riparando…
    Lì oramai “è fatta”!

Fermarsi per tempo in modo da non fare troppa massa di attivazione che in seguito manifesterà il sintomo evidente, significa cambiare strada interrompendo il processo quando sei nella fase attiva.


CHE DIFFERENZA C’E’ TRA SINTOMO E SEGNALE?
Il corpo parla sempre
, non può esimersi. E’ quella parte di te che interfaccia il tuo mondo percettivo e il mondo esterno.

Risponde a tutti e due i mondi con il suo linguaggio specifico: fisiologico, funzionale e organico.

schermata-09-2457646-alle-21-56-23

E’ la superficie del mare che s’increspa rispondendo sia a  correnti profonde sia allo stimolo dei venti.

“Ah bé, ma allora intendi segnali, non sintomi…”
Questa frase mi fa sorridere, sottintende un’ipnosi antica alla quale sottostà anche il più “risvegliato” degli alternativi…

Perciò ti rispondo: se hai bisogno di attribuire il significato di malato al segnale che ti invia il corpo, chiamalo pure sintomo.
Ma a tutti gli effetti, è un segnale come gli altri, che denuncia a voce un po’ più alta, quale sia il tema che ha stimolato l’attenzione del tuo corpo.

Anche il dr. Hamer presta attenzione alla fase attiva.
Ha suddiviso la curva nelle due fasi spiegando che la “malattia”, cioè il processo in corso, inizia da subito, dalla fase attiva. Per questo ha compreso che uno stesso processo si svolge in due fasi: fredda (fase attiva) e calda (fase riparativa). Avverte che i sintomi nella fase riparativa sono quelli più evidenti.

In ogni fase il corpo invia segnali.
Hamer li chiama sintomi: essendo un medico ed occupandosi di “malati”, è normale che li definisca così e che abbia concentrato maggiormente l’attenzione sui sintomi riparativi, perché è lì che con più probabilità la persona chiede aiuto a un medico.

Perciò tu chiamali come vuoi, però ricorda due cose.

  1. Attribuendo un significato diverso a segnale e sintomo, mantieni l’idea che, siccome hai un sintomo, sei malato
    Il concetto di processo in corso si perde e mantieni un sottofondo di paura.
  2. Se sei stufo di subire sempre dolori, disturbi e disagi, devi interrompere il processo in FASE ATTIVA!

fb_img_1438067249832


COME SI RICONOSCONO I SINTOMI IN FASE ATTIVA?
Non è poi così difficile… l’unica prerogativa necessaria è che devi ESSERE PRESENTE. Con presenza e conoscenza, tutto diventa possibile.

I sintomi rintracciabili durante la fase di tensione sono molti.
Tra l’altro li conosci, li hai studiati!

Ma spinto dall’ansia di trovare un altro significato alla malattia, resti agganciato alla bolla di memoria che descrive e reitera proprio quello stato.
L’essere malato.

Tutte le informazioni che fanno parte della ricchezza portata dalle 5LB, ma non rispondono in modo “congruo al concetto di malattia”, non diventano parte della tua “mappa 5LB” e “cadono sullo sfondo” dimenticate .
… E’ un vero peccato.

Nel prossimo articolo ti darò qualche stimolo per fare mente locale di quali sono e come riconoscerli, ma sono sicura che non avrai bisogno di assistere ai miei corsi per rintracciare tutti i sintomi di fase attiva.
Rispolverando la tua memoria, ti stupirai di quanti ne riesci a trovare!

Alcuni sono effetto diretto dell’attivazione dell’organo, altri indagabili nel mondo percettivo, accedendo alle bolle di memoria in esso racchiuse.

Per intanto allena un po’ la tua Attenzione Percettiva.

  • Leggendo questo articolo, hai sentito dei momenti di tensione?
  • Erano accompagnati da quali pensieri?
  • In quale parte del corpo si è localizzata la tensione?
  • Questo segnale ti accompagna spesso nella tua vita?
  • Che binario sei andato a toccare?

…Vedi, non è poi così complicato.
E’ solo che normalmente scegliamo di non o
ccuparci dei segnali che ci invia il corpo, perlomeno sinchè un dolore o fastidio non lo rende visibile.
Poi ci
illudiamo di poter delegare ad altri la ricerca del problema e la sua soluzione, nonostante nemmeno noi abbiamo la più pallida idea – attenzione focalizzata – di cosa sia successo…
Eppure noi nel “momento del disastro” eravamo lì, però senza presenza.
Ma nonostante viviamo da sonnambuli in un mondo di sonnambuli, il nostro mondo percettivo registra ogni minimo particolare, sempre!

E’ davvero arrivato il momento di chiudere i libri
e aprire la pagina della tua vita,
fatta di ascolto e sensi.
Puoi vivere con piacere il cambiamento,
la sperimentazione,
l’ampliamento dei tuoi spazi percettivi,
essendo totalmente presente
a te e al mondo.

schermata-09-2457647-alle-13-55-08

… Come Pollicino, girati verso la vita,
segui le tue tracce, e torna verso casa!

Buon risveglio a tutti!

Questo tema è parte integrante del corso 5LB: Conoscile per girarti verso la vita!

Testo di Simona Cella: www.creatoredispazi.it

3 thoughts on “5LB: I SINTOMI DI FASE ATTIVA. Li conosci? (Prima parte)

  1. elana

    splendido ..
    il processo bifasico, quanto è perfetto..!
    e la consapevolezza della fase attiva, ti rende “attore” nel processo, attore nel senso di “azione”, colui “che agisce”, senza subire e senza sentirsi “vittima del fato”.
    non riuscirò a ringraziarvi mai abbastanza.. per quello che ho imparato e continuo a imparare dalle 5LB, e per come ho imparato a riconoscere e gestire le fasi pcl..
    un abbraccio grande
    elena

    Reply
  2. Benedetta

    Meravigliosamente semplice e chiaro.
    Grazie… perché è fondamentale riappropiarci della nostra “Sovranità “e solo attraverso la consapevolezza di noi…uniti corpo,mente,emozioni ed anima,possiamo riuscirci!

    Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *