5LB: SINTOMI IN FASE ATTIVA. Quali sono? (Seconda Parte)

By | 28/09/2016

5LB: SINTOMI DI FASE ATTIVA.
Quali sono? (Seconda Parte)

Stai iniziando a riconoscere i tuoi sintomi in fase attiva?
O perlomeno hai la sensazione che in effetti il tuo corpo manda segnali ogni volta che provi un’emozione, bella o brutta che sia?
Cominci ad avere qualche “cartello indicatore” che ti aiuta a scegliere che strada seguire e quale abbandonare?

schermata-09-2457647-alle-19-30-02

Il segnale che ci da il corpo è una vera e propria mappa stradale.
Non si tratta di un cartello unico e generico di “entrata autostrade”… anche se normalmente, purtroppo, è quello che cerchiamo: un’indicazione sommaria e sbrigativa, così da non dover perdere troppo tempo.
… Come se ci fosse qualcosa di più importante della nostra stessa vita a cui dedicare piena attenzione!

I segnali del tuo corpo consistono in una serie infinita di “avvisi” disseminati e presenti ad ogni nuovo bivio.

Sono rintracciabili addirittura quando il tuo percorso è un lungo e perfetto rettilineo. Quando sei su una strada già ben tracciata, sei più facile preda di automatismi, ma sbirciando un po’ di lato, un cartello che ti segnala la tua noia, difficoltà o smarrimento, lo trovi sempre!

E’ lì per indicarti che è arrivata l’ora di cambiare qualcosa.

schermata-09-2457647-alle-13-33-10

I cartelli – sintomi- sono molto particolareggiati: oltre ad indicarti la direzione, ti avvertono anche che velocità tenere, quali precauzioni avere… e anche se è il momento di chiedere soccorso!

Questi segnali sono riconoscibili in diversi modi.
Ora ti indico un cartello generico di “entrata autostrade”
E’ solo uno stimolo: a te la sorpresa e la voglia di indagare.

SINTOMI DI FASE ATTIVA

Quando un tessuto entra in fase attiva vira il suo comportamento da fisiologia normale a speciale. Gli organi innervati dal paleoencefalo manifestano un aumento di funzione e alcuni segnali diventano palesemente riconoscibili.

  • Come nel caso dei tubuli collettori renali – Profugo- che in fase attiva produce anuria.
  • O per la qualità assorbente dell’intestino – Contrarietà indigesta, non nutrirsi correttamente- di cui mi accorgo perché le mie feci sono “secche, asciutte”.

Alcuni segnali sono “la voce diretta” dell’organo.

  • E’ il caso della piccola curva dello stomaco dove, di colpo, sento che mi si chiude lo stomaco – devo sottostare.
  • Oppure della retina, che in fase attiva produce scotomi, flash nel campo visivo.

Altri sono riconoscibili grazie alle nostre preziosissime Costellazioni.
Sì, con le 5LB anche i comportamenti diventano segnali eccellenti. Non mi lascio ipnotizzare dal desiderio di farla finta, ma uso quell’emozione come segnale, e agisco.

  • Costellazione Post-mortale.
    Se ho voglia di mollare tutto, di farla finita, so che ho attivato due relè e più organi.
    Il primo relè (perinsulare sinistra): vene coronariche.
    Nello stesso relè: Ritmo ventricolare veloce, tachicardia irregolare.

    Collo dell’utero e vescicola seminale. Sentito: frustrazione “sessuale”.Il secondo relè (perinsulare destra): arterie coronariche
    Nello stesso relè: Ritmo ventricolare lento, bradicardia. Sentito: territorio.
  • Costellazione del Tronco (almeno un relè attivo nell’emisfero destro e uno nel sinistro)
    Se mi sento confusa, perdo il filo del discorso e dell’azione, mi ritrovo smarrita al centro di una stanza incapace di ricordare cosa ci fossi andata a fare, allora so che sto vivendo un momento particolare della mia vita dove non riesco “né a cogliere né ad evacuare un boccone”. Anche in questo caso, non mi lascio ipnotizzare da pensiero che stò perdendo la memoria ma colgo il segnale e agisco.

Saper “giocare con le costellazioni, da un vantaggio in più: posso imparare ad usare l’energia di quella costellazione specifica come propellente, “benzina verde” che mi da la “giusta efficenza” per agire nella mia quotidianità…

image-elefantino003

Ma questo è un nuovo argomento, che ha bisogno
di uno spazio dedicato!


Altri segnali li individui scrutando nel tuo mondo percettivo.

  • Richiama dalla memoria un evento preciso – nel caso di binari ripetuti non è così difficile!- e osserva prima l’emozione – sentito – e poi il segnale. Può essere: l’interruzione della deglutizione o del respiro, occhi che spalpebrano, o un movimento del corpo….
    Individuato il segnale nella bolla di memoria dell’evento pregresso, lo puoi riconoscere nella situazione che si sta presentando oggi, e agire.


So che ti sto proponendo qualcosa d’avanguardia,
difficile da accogliere nei vecchi schemi acquisiti.

schermata-09-2457647-alle-19-38-48

Un’intuizione nata da tanta, troppa sofferenza e frustrazione, nel vedere persone cadere e ricadere continuamente negli stessi binari, me compresa.

In questi anni di sperimentazione, l’intuizione si è fatta corpo e ho potuto proporla ai corsi di questa primavera come “prima mondiale”: cara costellazione megalomane, ti ringrazio di avermi accompagnata in questo lungo faticoso e affascinante percorso!

So anche che essendo la scoperta dell’acqua calda, avrà bisogno di tempo per essere accolta e metabolizzata perché, come tutte le cose semplici e naturali, sconcertano e richiedono tempo.

Non mi preoccupo e mi occupo, è parte della mia scommessa personale: accompagnarti ad usare la conoscenza delle 5LB per girarti verso la vita.
Le 5LB ci accompagnano a vivere con presenza, leggerezza, gestione e ironia.

Girarsi verso la vita è un movimento che implica
nuove visioni, nuovi spazi percettivi,
nuove sinapsi mentali.
schermata-09-2457646-alle-22-10-07

Ridare fluidità a quanto c’è di già acquisito
e a ciò che c’è di nuovo,
finalizza ogni nostro respiro alla vita,
che è tutt’altro che statica!

 

Buon risveglio a tutti!

Questo tema è parte integrante del corso 5LB: Conoscile per girarti verso la vita!

Testo di Simona Cella: www.creatoredispazi.it

 

One thought on “5LB: SINTOMI IN FASE ATTIVA. Quali sono? (Seconda Parte)

  1. Fabio

    Cara Simona, mi chiamo Fabio e ti scrivo per ringraziarti per il tuo articolo ‘’sai riconoscere i tuoi sintomi in fase attiva?’’. Ho fatto alcuni corsi e seguito diverse conferenze e convegni negli anni e sull’argomento si è sempre glissato elegantemente… eppure dal primo momento che sono entrato in contatto con le 5leggi biologiche ho intuito l’enorme importanza dell’argomento. Infatti se da un lato sapere cosa mi sta succedendo in fase di riparazione mi aiuta ad affrontare la situazione al meglio dall’altro lato nulla mi garantisce di sopravvivere ad essa… infatti…‘’sapere di essere nella tempesta mi aiuterà sicuramente ad affrontare al meglio la situazione, ma nulla può impedire al mare di inghiottirmi se la tempesta è troppo grande’’(vedi massa conflittuale) quindi saper riconoscere i ‘’sintomi-segnali’’ ci permette di cambiar rotta prima di ritrovarci nella tempesta, esattamente come un marinaio che avvistati i primi ‘’segnali-sintomi’’ può scegliere di cambiare direzione per seguire una rotta più armoniosa per le sue capacità e l’attrezzatura che ha a disposizione.
    La storia ci insegna… il compianto Mike Bongiorno che dopo 50 anni di televisione è stato sbattuto fuori all’improvviso dalla TV (vedi conflitto di territorio) ne è riuscito a rientrare solo dopo un anno e a tre settimane dal suo rientro (vedi durata della PLCA) è morto di infarto. Se avesse conosciuto le 5 leggi e se avesse riconosciuto i ‘’sintomi-segnali’’ probabilmente avrebbe potuto scegliere di godersi la pensione giocando coi suoi nipotini e campare cosi ancora a lungo.
    Nel rinnovare i miei ringraziamenti per il lavoro che svolgi ti porgo i miei saluti.

    Fabio

    Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *