SIMONA E’ TORNATA!

di | 21/01/2019

SIMONA E’ TORNATA!

E’ da molto tempo che non scrivo… un tempo faticoso e anche estremamente fertile.
Sentivo, sapevo, che qualcosa di nuovo sarebbe arrivato, ma non avevo la più pallida idea di cosa si trattasse…

Più cercavo di chiarirmi le idee, più mi confondevo, più cercavo di accelerare più rallentavo…

Un giorno pulivo i poggi dai rovi pensando di farlo per lasciare questo posto con rispetto, con lo stesso amore con il quale mi aveva accolta e il giorno dopo potavo gli olivi per dare il via ad un nuovo inizio…
Poi di nuovo da capo in un’altalena infinita!

Il mio nuovo progetto mi chiedeva di mettere da parte la mente, ma le cose da fare erano talmente tante e complicate da non permettermelo.

La mente mi ha aiutata contaminando i miei corsi, trasformandoli in incontri.
… Molto, ma ancora non abbastanza, una spinta profonda mi chiedeva di guardare verso qualcosa di più vasto, che non riuscivo ancora a vedere.
Solo intuivo che mi aspettava un grande salto…
E questo, lo confesso, un po’ di respiro me lo toglieva.

Poi, a un certo punto, finalmente si è aperta una radura, dove una panca mi invitava a sedermi per riprendere fiato…

E’ successo nell’agosto 2018: il sogno lucido è nato nei tocchi di Jambè, negli occhi del piccolo Newen, nel flusso di tante anime belle.

Così, in contatto, ho potuto riconoscere che quella estenuante corsa all’interno di un labirinto che mi sembrava non avesse mai fine, altro non era che un percorso verso me stessa.

La richiesta di rispettare il tempo necessario, era il mio tempo di maturazione, perché il percorso che stavo seguendo era un percorso di “cambiamento” dove a cambiare non era il posto, nemmeno il progetto ma ero io.

Quel tempo, era il mio tempo, che ora ringrazio.

Procedo a descriverlo con calma, passo a passo, con un respiro lento ed espanso come è quello della terra.

…Un respiro che ha sapore di Radici e che riporta a casa.

 

TROVARE LA RISPOSTA O FARSI LA DOMANDA GIUSTA?
Lo dico spesso che la cosa importante non è trovare la risposta ma farsi la domanda giusta.

Fare domande è un atto creativo, apre nuove connessioni che portano a nuove espressioni: prima di tutto di te e poi di quello che fai.
Viceversa, quello che farai non avrà peso.

E la domanda per me è stata: cosa vuoi veramente ora?
Cosa è davvero vero e importante per te, Simona, che ti fa sentire Viva e in connessione?
Cosa ti permette di sentire che non c’è scissione tra quello che sei e quello che fai nella tua quotidianità?

Quale l’anello mancante che non mi fa ancora sentire intera?

IL SEGNALE
Un segnale c’è sempre e ti permette due cose.
Di riconoscere quando sei nella giusta direzione.
Di comprendere meglio cosa ti sta facendo ricadere nel buio.

Il mio segnale è stato che, da un certo momento, ho iniziato a sorridere senza alcun motivo apparente.
E nei momenti sempre più rari e veloci che mi riportavano nel buio, ho potuto cogliere quale fosse l’anello che interrompeva il flusso, l’anello mancante.

Da quel momento il labirinto è rimasto impegnativo ma virtuoso: a ogni giro di boa, mi trovavo su un poggio diverso, più luminoso ed espanso.

… il Tempo è davvero un amico!

IL NUOVO PROGETTO E’ UN SI’ ALLA VITA
Inseguo i miei sogni perché mi piace realizzarli…

Perciò vivo nel bosco, e da qui faccio del mio meglio per cambiare il caos che regna fuori dal bosco: la società “umana” e i suoi orrori. 

Il mondo è meraviglioso, la società che lo imbriglia, una bestemmia.

Il mio personale Sì alla vita, preferisco chiamarlo “visione lucida”.
Certo ha una struttura e richiede molte attenzioni, ma l’etichetta “progetto” lo imbriglia un po’ togliendogli energia.

E’ facile per un progetto trasformarsi in ideologia. Condivido il pensiero di un biologo: “le ideologie hanno fermato la Terra, blindandola.”

Per me una visione è frutto di una connessione e per essere messa in atto necessita di qualità: una giusta miscela di precisione, cuore, presenza e purezza.

LA VISIONE DEL MONDO CHE VORREI
Una società diversa, organizzata in piccole realtà.
Nel piccolo tutto diventa più semplice: ci si guarda negli occhi e si agisce insieme verso un obiettivo comune.

E’ TEMPO DI MANIFESTARE
Un nuovo mondo non si presenta da solo, né mi è più sufficiente coltivarlo dentro. E’ tempo di manifestarlo, di portare fuori ciò che è integrato dentro.

I SEMI
Non ho mai fatto mistero di quello che vorrei nascesse sulla terra

– Una società basata sulla condivisione tra esseri umani, nel rispetto e amore per qualsiasi forma abiti il mondo.

Esseri pensanti in comunione, liberi di esprimere la loro bellezza nella diversità.

Pensieri e azioni scelte nel rispetto della sacralità della vita.
Dove l’essere umano abbia la capacità di sciogliere i suoi sospesi ed espandere la sua unicità, inautonomia emotiva“.

Auto-sostenibilità come cambiamento sociale. Non alimento più il “vecchio mondo” basato su interessi commerciali ma alimento il mondo.
Sostengo un’economia
sensata e funzionale, dove una stretta di mano riacquista il suo valore perduto.

Un tempo che torna nostro e si trasforma in vita.

Siamo qui per vivere, vivere emozioni ed esperienze, per sperimentare i sensi del mondo e la sua bellezza.

Abbiamo bisogno che il tempo sia nelle nostre mani: un tempo che non è nostro ci ruba vita.

Ci vuole un tempo espanso, che si muova al ritmo del respiro, per poter osservare che nella bellezza del mondo, ci sei anche tu.

E’ una bella sensazione vero? Profuma di buono e fa venire voglia di sentirla ..e di esprimerla.
In questo modo si propaga, colorando la relazione -con te e con l’altro- di qualcosa di famigliare… 
Esseri Umani, venuti al mondo con diritto alla vita: quella che vuoi tu.

Le emozioni sono contagiose!

In una pace ritrovata, abbiamo spazio e mezzi per sognare nuovi mondi e realizzarli.

 

Voglio piantarne questi semi al podere
lasciando che col tempo germoglino
e spargano nuovi semi.

E voglio permettere che questa terra venga contagiata
da altri semi in cammino.


Tutto questo mi fa sentire colma di bellezza e grata alla vita per quello che mi permette di vedere. 

AUTONOMIA E AUTOSOSTENIBILITA’ IN PRATICA: IDEE?
Tante, faccio l’elenco degli ambiti: cibo, acqua, riscaldamento, energia, crescita personale e collettiva, autonomia, nuova economia

I livelli sono molti perchè molto è già stato fatto e sperimentato da chi è partito prima di noi e rigrazio di cuore chi sta condividendo la sua esperienza.

Tra pochi giorni pubblicherò un secondo articolo con la descrizione di tutto quello che potrebbe nascere e i progetti che prenderenno il via per primi.

Pubblicherò anche un bellissimo articolo scritto da Matteo, un mio caro amico… Quando l’ho letto mi ha aperto il cuore, commosso, e gli ho chiesto il permesso di pubblicarlo…
Lo ritengo un valore aggiunto a quello che voglio comunicarti.

La rete c’è già e scrive Terra con la T maiuscola!

ATTENZIONE: La Costa degli Aromi a breve cambia nome, vogliamo ribattezzarla con parole che emanino la stessa energia che vogliamo mettere in rete!
CI DAI UNA MANO?

Se hai voglia di partecipare, a qualsiasi livello, dallo studio del nuovo nome o al progetto, contattaci.

A seguito il filmato di Arianna che invita a suggerire idee, immaginando nuovi mondi!

La Costa degli Aromi CERCA UN NUOVO NOME

La Costa degli Aromi NASCE A NUOVO PROGETTO e CERCA UN NUOVO NOME, vogliamo ribattezzarla con parole che emanino la stessa energia che vogliamo mettere in rete: creatività, libertà, condivisione, trasformazione……….

Geplaatst door La Costa degli Aromi op Maandag 21 januari 2019

Buon risveglio a tutti!

12 pensieri su “SIMONA E’ TORNATA!

  1. Chantal Nidhi Dhungana

    Idee x il nome…
    Risvegliando…SÌ insieme!
    Natura e semplicità… inSÌeme
    Il nuovo giardino segreto
    Il giardino verso il nostro risveglio/la nostra rinascita
    Insieme nel giardino del risveglio
    Giardino segreto della rinascita
    Risveglio nella natura della semplicità
    Rinascita nella semplicità della natura
    Insieme verso la semplicità del risveglio
    Ciaoòoòo

    Rispondi
  2. Marinella

    Grazie Simona, mi fai spesso battere il cuore.
    Ciò che esterni mi trasmette musica, soprattutto quella di questa meravigliosa Terra.
    Un nome che mi viene ora in mente é
    La Terra dei Frutti
    ……..mi sono lanciata.
    Aspetto il tuo nuovo scritto.
    Un abbraccio vero dalla Sardegna
    Marinella

    Rispondi
  3. Laura

    “Il cammino dell’amore”
    Grazie Simona, spero di poter partecipare alla nuova evoluzione della Costa degli aromi, un abbraccio e mille auguri per la nuova avventura, con gratitudine, Laura

    Rispondi
  4. Laura De taddei

    Mumble mumble.
    “La casa di mamma terra”….
    “La voce del bosco”
    “La fattoria delle idee”
    “Il laboratorio dei sogni”
    “Il sussurro della felicita”…
    Veramente mi era venuto per primo questo….DONT DREAM IT….BE IT.
    Ma è inglese…però rende l idea
    Non sognarlo …siilo
    Attendo altre notizie
    Un bacio
    Laura

    Rispondi
  5. Fabrizio

    Ma ciao! Ho immaginato uno scenario…….
    Volevo riassumerlo il più possibile…
    “dove osano i germogli”
    “ponti dei germogli”
    Ti devo raccontare…

    Rispondi
  6. Alessandra Donatini

    Ciao carissima Simo!!!!
    Che meraviglia cio che hai scritto!! Quanta energia!!! Quante emozioni!!!!
    …..il nome per me e’……Terra viva!!!
    A presto

    Rispondi
  7. Barbara Lattanzi

    T-Essere
    Bellissimo Simona… è il mio flusso… Grazie ❤️

    Rispondi
  8. Barbara Lattanzi

    T-Essere

    Terra ed essere che fluiscono insieme…
    Grazie

    Rispondi
  9. Fabrizio Luigi Ricardi

    Ciao Simo,
    per me il nome potrebbe essere ….

    ” Il bosco quantico “

    Rispondi

Rispondi a Susa Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.